Torna alle News


Deprecated: Function eregi() is deprecated in D:\inetpub\webs\claaicosenzait\public\news\show_news.php on line 37

Deprecated: Function eregi() is deprecated in D:\inetpub\webs\claaicosenzait\public\news\show_news.php on line 57

Deprecated: Function eregi() is deprecated in D:\inetpub\webs\claaicosenzait\public\news\inc\shows.inc.php on line 23

Deprecated: Function eregi() is deprecated in D:\inetpub\webs\claaicosenzait\public\news\inc\shows.inc.php on line 23

02/05/2013 - SICUREZZA: DVR e AZIENDE CON MENO DI 10 DIPENDENTI
PROMEMORIA
Redazione obbligatoria del DVR per tutte le aziende che
occupano fino a 10 dipendenti.
Dal 1° Giugno 2013 tutte le aziende, indipendentemente dal numero di lavoratori occupati, dovranno essere in possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), a dimostrazione dell’avvenuta valutazione di tutti i rischi presenti nei luoghi di lavoro.
Pertanto entro il primo Giugno 2013 tutte le aziende dovranno redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).
I datori di lavoro che occupano fino a 10 addetti potranno attestare di aver provveduto a effettuare la valutazione dei rischi fino al 31 Maggio 2013.
La circolare del 31/01/2013 emanata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a seguito di numerose richieste di chiarimento circa la proroga del termine per I"autocertificazione della valutazione dei rischi ai sensi dell'articolo 29, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. avvenuta con la legge 24 dicembre 2012, n. 228 detta "legge di stabilità" 2013 e pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 212 della Gazzetta Ufficiale n. 302 de129 dicembre 2012, chiarisce qual' è il termine ultimo per l'autocertificazione per tutte le aziende che occupano fino a dieci dipendenti , fissando al 31maggio 2013 la data ultima per l'autocertificazione della Valutazione dei Rischi. Da questa data l'autocertificazione non è più valida e pertanto il Documento di Valutazione dei Rischi (DvR) deve essere predisposto mediante le procedure standardizzate.
In caso di violazioni inerenti la stesura del DVR (Rif. Art. 55 del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) sono previste le seguenti sanzioni:
Per omessa redazione del DVR, violazione Art. 29, c.1, l’arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400. La pena dell’arresto è estesa da 4 a 8 mesi nelle azienda a rischio di incidente rilevante e con l’esposizione a rischi biologici, cancerogeni/mutageni, di atmosfere esplosive, etc.,
Per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione delle misure ritenute opportune al fine di garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza, misure di prevenzione e protezione, DPS, procedure sulle misure da adottare e distribuzione dei compiti e delle responsabilità, è prevista una ammenda da € 2.000 a € 4.000
Per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione sulla relazione della valutazione di tutti i rischi, l’individuazione delle mansioni che espongono i lavoratori a rischi specifici o richiedono riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza ed adeguata formazione, è prevista una ammenda da € 1.000 a € 2.000.